eni multicard
TimoCom – Facciamo incontrare carichi e mezzi di trasporto.
DKV Euro Service
SP TRANS
UTA Italia
Telepass
Gruppo Marta Fernando
Grimaldi Group
TomTom
Vialtis

News

27 Lug 2017

Contributi investimenti e formazione 2017-2018, arrivano dal MIT le prime informazioni

Transportonline
contributi_autotrasporto_formazione

Confermata la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei decreti ministeriali nel mese di agosto.

 

Durante la riunione tenutasi nella giornata dello scorso 24 luglio, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti tra il Direttore Generale del Trasporto Stradale, Dr. Enrico Finocchi, e le Associazioni delle imprese di autotrasporto, è stato confermato che nel mese di agosto prossimo verranno pubblicati in Gazzetta Ufficiale i decreti ministeriali riguardanti gli incentivi agli investimenti 2017 per le imprese di autotrasporto e i contributi alla formazione.

 

Inoltre Finocchi ha anche annunciato l’imminente pubblicazione in gazzetta dei provvedimenti riguardanti l’incentivo Ferrobonus (il cui stanziamento ammonta a circa 60 milioni di euro e che riguarderà il biennio 2017-2018) e Marebonus, sul quale però si sono determinati dei ritardi nel completamento dei provvedimenti attuativi.

 

Per ciò che attiene agli investimenti per le imprese di autotrasporto ricordiamo che il nuovo decreto prevedrà 35 milioni di euro volti ad incentivare:

 

- l’acquisto di veicoli adibiti al trasporto merci a trazione alternativa al gasolio. Rientrano in questa fattispecie i veicoli a metano (CNG), a gas naturale liquefatto (LNG), a trazione elettrica (full elettric), nonché tutti i dispositivi idonei alla riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica;


- la rottamazione di autoveicoli di massa pari o superiore alle 11,5 ton con la contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica di categoria EURO 6 di pari massa;

 

- l’acquisizione di rimorchi e semirimorchi per il trasporto combinato ferroviario o marittimo con ganci nave e rientranti nella normativa IMO;
L’acquisizione di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse;
Saranno finanziati solo gli investimenti effettuati a partire dal primo giorno di pubblicazione del nuovo decreto in Gazzetta (si presume essere il 1° agosto) e fino all’ultimo giorno valido per la presentazione delle domande.

 

Le domande per richiedere gli incentivi dovranno essere presentate, dalle imprese interessate, direttamente nella piattaforma del Ministero (www.ilportaledellautomobilista.it) a partire dal 25 settembre 2017 fino a domenica 15 aprile 2018. Per poter presentare la domanda di finanziamento, in ogni caso, sarà possibile consultare una guida online sul sito del Ministero dei Trasporti a partire dall’11 settembre 2017.

 

Per quanto riguarda, invece, gli investimenti 2016 è stato fatto presente che le istanze pervenute, essendo state superiori alle 1.500 unità, hanno complessivamente superato lo stanziamento dei 25 milioni di euro previsto. Questo eccesso di domanda, peraltro, si è registrato solamente per l’acquisizione di rimorchi e semirimorchi per il trasporto combinato per i quali quindi verranno ridotti i contributi rispetto a quanto previsto nel decreto dello scorso anno (rispettivamente del 10% o del 20% per imprese medie o piccole).

 

Per le altre tipologie di investimenti sono stati confermati gli importi pieni dei contributi previsti nel decreto del luglio 2016 mentre l’erogazione del contributo dovrebbe avvenire prima del termine dell’annualità corrente o al massimo nei primi mesi del 2018.

 

In riferimento alla Formazione invece è stato confermato che, sempre ad agosto, verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto sui contributi per il periodo 2017-2018 (cosiddetta Formazione 8).

 

Come per le precedenti due annualità, il nuovo decreto avrà risorse per la formazione pari a 10 milioni di euro e le domande dovranno essere presentate online, dalle imprese interessate, sulla piattaforma ministeriale dal 25 settembre fino al 27 ottobre 2017; è prevista anche in questo caso una guida alla presentazione telematica delle istanze che verrà pubblicata sul sito istituzionale del Ministero a partire dall’11 settembre prossimo.

 

Come accaduto lo scorso anno, anche per quello corrente, la formazione dovrà essere svolta dal 1°dicembre 2017 al 31 maggio 2018, con la novità, rispetto al recente passato, che la rendicontazione (effettuata sempre per via telematica) dovrà avvenire entro 45 giorni dal termine dell’ultima attività formativa. Il termine ultimo quindi valido per rendicontare sarà il 16 luglio 2018.

 

Quanto alle ultime due formazioni svolte (formazione 5 – annualità 2015-2016 e formazione 6 – annualità 2016-2017) Finocchi ha affermato che, per la formazione 5, la Commissione ultimerà i lavori di approvazione finale dei rendiconto entro il mese corrente e che i pagamenti potranno avvenire da settembre 2017; per la formazione 6 inizieranno già dal mese di settembre le richieste d’integrazione delle rendicontazioni presentate entro lo scorso 15 luglio, al fine di concludere i lavori entro la fine del corrente anno.

 

 

Fonte: ASSOTIR

 

 

Pubbliconsult Multimedia
P IVA: 04977270018

© Copyright 1996 - Credits - Mappa - transportonline.com