eni multicard
TimoCom – Facciamo incontrare carichi e mezzi di trasporto.
DKV Euro Service
SP TRANS
UTA Italia
Telepass
Gruppo Marta Fernando
Grimaldi Group
TomTom
Vialtis

News

12 Set 2017

Autorizzazioni CEMT, il punto su domande di rinnovo, conversione e graduatoria 2018

Transportonline
Autorizzazioni_CEMT

Di seguito una sintesi sulle modalità per ottenere i titoli autorizzativi ad effettuare trasporti extra Ue.

 

Scadrà il prossimo 30 settembre il termine ultimo per presentare le domande di rinnovo e conversione in assegnazione fissa delle autorizzazioni per i trasporti effettuati nei Paesi extracomunitari mentre è prevista per il 31 ottobre 2017 la scadenza perentoria per la presentazione delle domande di rinnovo e di inserimento nella graduatoria CEMT per l’annualità 2018.

 

Le modalità per ottenere i titoli autorizzativi ad effettuare trasporti extra Ue sono stati modificati dal Decreto Dirigenziale n.149 del 11 settembre 2015, consultabile sul nostro sito, e che riproponiamo di seguito, in sintesi:

 

- Partecipazione alla graduatoria CEMT: tutte le imprese che non hanno mai effettuato trasporti extra Ue, comprendendo in esse anche tutte quelle che non hanno mai richiesto autorizzazioni bilaterali di viaggio, entreranno a far parte della graduatoria CEMT con un punteggio calcolato sulla sola disponibilità dei veicoli che varia in base alla classe Euro degli stessi. Le imprese, invece, che sono già titolari di autorizzazioni CEMT non rinnovabili, per l’anno successivo, potranno partecipare alla graduatoria ma con un punteggio ridotto del 10%.

 

- Rinnovo CEMT: per questa ipotesi occorre aver compiuto 11 percorsi nei primi 11 mesi dell’anno (praticamente la media di un percorso al mese) con il permesso multilaterale CEMT; inoltre è necessario che l’impresa di autotrasporto richiedente il rinnovo disponga di veicoli di classe Euro IV o superiori in un numero almeno pari alle autorizzazioni CEMT per le quali la stessa impresa chiede il rinnovo; il numero di viaggi per le CEMT vinte per graduatoria tiene conto, inoltre, delle tempistiche di attribuzione delle autorizzazioni.

 

- Rinnovo assegnazione fissa: in questo caso è necessario aver effettuato 24 viaggi per relazione di traffico (la media di 2 percorsi al mese) e i viaggi presi in considerazione riguardano quelli intercorrenti tra il mese di ottobre dell’anno precedente e settembre dell’anno in corso. Per poter chiedere il saldo della quota l’impresa di autotrasporto titolare di autorizzazione fissa potrà farlo fino al 31 ottobre dell’anno in corso; trascorso tale termine il MIT potrà attribuire tali autorizzazioni, a titolo precario, ad altre imprese che ne facciano richiesta.

 

- Autorizzazioni a titolo precario: per ogni singola domanda la quantità di autorizzazioni ottenibili da ogni impresa è rapportata al parco veicolare di proprietà della stessa (ricordiamo infatti che i veicoli presi in locazione non possono essere utilizzati per i trasporti extra Ue). Le imprese titolari di assegnazione fissa, una volta terminata, possono scegliere se preferire un quantitativo di autorizzazioni pari alla metà dell’assegnazione fissa oppure per un numero superiore, laddove la singola relazione di traffico abbia capacità di contingente.

 

- Restituzione permessi: tutte le autorizzazioni bilaterali utilizzate nell’annualità 2017 saranno considerati utili per il rinnovo/conversione solamente se restituite presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti entro e non oltre il termine perentorio del prossimo 15 ottobre. Resta in ogni caso l’obbligo di restituzione delle autorizzazioni scadute da parte delle imprese di autotrasporto, indipendentemente se le abbiano utilizzate o meno; la mancata restituzione delle autorizzazioni comporterà, per l’anno successivo, la sospensione della domanda per il rilascio di ulteriori titoli.

 

- Restituzioni fogli CEMT: entro il termine ultimo del 14 dicembre 2017 dovranno essere restituiti i fogli contenuti nei libretti di viaggi utilizzati, ai fini del rinnovo delle autorizzazioni multilaterali CEMT e ai fini della graduatoria; i fogli, di regola, devono essere restituiti entro i 15 giorni del mese successivo.

 

 

Fonte: ASSOTIR

 

 

Pubbliconsult Multimedia
P IVA: 04977270018

© Copyright 1996 - Credits - Mappa - transportonline.com