Porto di Trieste
eni multicard
AS24
TimoCom – Facciamo incontrare carichi e mezzi di trasporto.
UTA Italia
Gruppo Marta Fernando
Transpotec Logitec 2019
Grimaldi Group
SP TRANS
Vialtis
Telepass
TE Trasporto Europa

News

16 Apr 2018

IVECO partecipa al 4° convegno sul gas naturale ''Isola dell’Energia''

Bonus pubblicità su Transportonline
Stralis_NP_iveco_gnl

L'evento si propone di valutare i possibili impieghi e i vantaggi che l’introduzione del gas naturale liquefatto per la Sardegna.

 

Promosso dall’Associazione GNL Sardegna e da ConferenzaGNL, si è concluso oggi a Cagliari il quarto convegno “Isola dell’Energia”, evento che si propone di valutare i possibili impieghi e i vantaggi che l’introduzione del gas naturale liquefatto comporterebbero in un’isola, come la Sardegna, che ad oggi presenta consumi petroliferi addirittura doppi rispetto alla media nazionale.

 

In un particolare momento in cui tutti i settori dell’economia nazionale sembrano lavorare in concerto per aprirsi alle energie pulite e fare sinergia verso una sostenibilità sempre più vista come risorsa e opportunità imprescindibile da adottare in ogni aspetto della quotidianità - dalla produzione al trasporto, ai servizi a privati e alle imprese - i principali attori del comparto produttivo, insieme agli esponenti delle Associazioni e ai rappresentanti delle Istituzioni Pubbliche, si sono trovati per valutare la situazione europea - ed italiana nello specifico - alla luce delle nuove normative e degli impegni presi a livello globale per il controllo delle emissioni.

 

Per IVECO, che ha fatto della sostenibilità il fulcro del suo operato e da un ventennio concentra sforzi ed investimenti nello sviluppo delle trazioni alternative, è intervenuto Massimo Santori, Responsabile Pubblic Affairs, CNH Industrial, che ha illustrato le potenzialità del gas metano liquefatto in funzione di un trasporto a basse emissioni.

 

Focus dell’intervento la rilevanza di IVECO come partner globale per la mobilità sostenibile dei Capital Goods e market leader in Europa nel comparto dei veicoli industriali Natural Gas, dalle alimentazioni a Gas Naturale Liquefatto (LNG) per i truck, che svolgono missioni di lunga percorrenza, a quelle a Gas Naturale Compresso (CNG) per i mezzi impegnati nelle attività di logistica urbana, fino agli autobus CNG – e in prospettiva LNG - per i servizi di Trasporto Pubblico Locale in ambito urbano e interurbano. La visione di IVECO è orientata a promuovere, insieme ai suoi clienti, una mobilità sostenibile, attraverso l’adozione di tutte le soluzioni tecnologiche che possono fornire un contributo in termini di sostenibilità ambientale, economica e funzionale. In tal senso, le opzioni programmatiche a favore dello sviluppo del LNG in Sardegna possono rappresentare un approdo strategico per costruire finalmente anche in Italia i necessari Hub portuali di approvvigionamento, stoccaggio e distribuzione del gas naturale, condizione necessaria per favorire lo sviluppo di una rete di infrastrutture omogenea su tutto il territorio nazionale”.

 

L’azienda, chiamata a partecipare, con la sua esperienza e la sua attività pionieristica nel campo delle trazioni alternative, come testimone dei benefici concreti che l’impiego del LNG comporta nello specifico settore dei trasporti, ha esposto due mezzi a trazione alternativa in rappresentanza della sua intera gamma alimentata a gas naturale.

 

Stralis NP (Natural Power) AS440S40T/P, il primo veicolo alimentato a gas naturale liquefatto progettato per missioni di lunga distanza, in grado di garantire fino a 1500 km di autonomia nella configurazione con doppio serbatoio di LNG. Fratello minore, dello Stralis NP 460cv lanciato da IVECO lo scorso Novembre, Stralis NP dispone di un motore da 400 Cv e 1.700 Nm di coppia, esattamente come il suo equivalente diesel ed è dotato di un cambio automatizzato a 12 marce che rende il veicolo adatto a percorsi di lungo raggio.

  

Daily Euro 6 RDE 2020 Ready il veicolo commerciale leggero diesel più avanzato sul mercato, nonché il primo ad essere stato testato e certificato sulla base delle normative RDE (emissioni di guida reali), anticipando di 3 anni gli stringenti obiettivi ambientali del 2020. È alimentato da un motore della giusta cilindrata, un F1A IVECO da 2,3 litri che è stato completamente riprogettato nel 2016: con una maggiore cilindrata rispetto ad altri costruttori, dura più a lungo e garantisce minori emissioni di in termini di NOx. È’ dotato dell’avanzato sistema di post-trattamento con riduzione catalitica selettiva (SCR) di IVECO, che usufruisce dei 25 anni di esperienza del brand in questo campo.

 

Il meeting, nato da un’idea di Federico Meloni, presidente dell’Associazione GNL Sardegna, si proponeì di fare il punto sul processo di metanizzazione dell’isola con il sistema dei depositi costieri GNL e vagliare il ruolo della Sardegna come leader nel LNG di piccola taglia per il Mediterraneo centrale. Come illustrato nei documenti di presentazione del convegno, “l’isola è la regione mediterranea che più di tutte può sfruttare l’impiego integrato del metano liquido in ogni possibile campo di applicazione, in assenza di approvvigionamento di gas naturale via gasdotto” e, attraverso la sua valorizzazione come fattore essenziale della transizione energetica, introdurlo gradualmente per sostituire i derivati del petrolio nei trasporti marittimi e terrestri pesanti e nel settore industriale.

 

In quest’ ottica, l’impiego del LNG costituisce per la Sardegna un’occasione di sviluppo tecnologico e rilancio industriale efficiente, in grado di fare della Regione la grande isola sviluppata più ecologica del mondo e insieme consolidarne la vocazione turistica, tramite una drastica riduzione delle emissioni di zolfo, di polveri sottili, azoto e CO2, passando anche attraverso la conversione del trasporto in direzione sostenibile, grazie alla tecnologia sviluppata da IVECO - già disponibile e utilizzata da molti clienti - a tutto beneficio dell’ambiente e dell’economia.

 

 

www.iveco.com

 

 

Pubbliconsult Multimedia
P IVA: 04977270018

© Copyright 1996 - Credits - Mappa - transportonline.com