eni multicard
AS24
TimoCom – Facciamo incontrare carichi e mezzi di trasporto.
UTA Italia
Gruppo Marta Fernando
Transpotec Logitec 2019
Grimaldi Group
SP TRANS
Vialtis
Telepass
TE Trasporto Europa

News

03 Ago 2018

Divieti di circolazione, CNA Fita aderisce ad adiuvandum all’appello presentato dal MIT

Bonus pubblicità su Transportonline
divieti_di_circolazione_CAMION

Contro la sentenza del TAR Lazio del 22 maggio 2018.

 

Il tema dei divieti di circolazione, fa parte degli argomenti trattati in occasione dell’incontro tenutosi il 26 Luglio c.a. con il Ministro  delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli.

 

Su tale questione,  da tempo, si chiede un intervento organico che riesca a  contemperare le esigenze di sicurezza stradale, con gli effetti che i divieti stessi determinano sulla attività di autotrasporto nonché sul sistema economico produttivo nel suo complesso.

 

La normativa di riferimento è purtroppo datata e ogni anno le rappresentanze vettoriali ma anche della committenza e della logistiche, sollecitano  il Ministero ad impostare integralmente e su basi diverse il calendario dei divieti, affinché i giorni dei divieti non siano oggetto di continue negoziazioni con i Ministeri dei Trasporti (competente alla decretazione) e dell'Interno (Prefetture e Polizia Stradale), con ANAS e AISCAT (gestioni stradali e autostradali), e le deroghe possano essere autorizzate su basi di maggiore certezza, soprattutto per quanto riguarda i trasporti di merci deperibili (agro-alimentare), le esigenze di continuità produttiva (cicli industriali), logistica (intermodalità e trasporti internazionali) e commerciale (grande distribuzione e e-commerce).

 

A tal proposito, il  TAR del Lazio si è recentemente pronunciato in merito al ricorso presentato dal CODACONS in materia di divieti di circolazione ed in particolare sulla possibilità di conseguire permessi in deroga.

 

A seguito di  tale sentenza, alcune Prefetture avevano sospeso il rilascio dei permessi in deroga in attesa di determinazioni – precisazioni del Ministero competente causando  così difficoltà operative e danni economici a tutte le imprese dei settori interessati.

 

Sulla specifica circostanza del "blocco" del rilascio dei permessi in deroga, in prima istanza,   siamo riusciti a sbloccare la situazione  sensibilizzando il MIT e facendo uscire una nota di precisazioni  diffusa  a tutte le  Prefetture; abbiamo quindi aderito, insieme a numerose altre associazioni,  ad  una iniziativa  “ad adiuvandum” dell’appello dei Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell’Interno, contro la sentenza del TAR Lazio del 22 maggio 2018  sopra richiamata e  relativa al calendario sui divieti di circolazione.

 

Con questo intervento si vuole anche rendere evidente la strumentalizzazione di alcune associazioni dei consumatori che ogni anno presentano ricorso al TAR per ostacolare il rilascio delle autorizzazioni e, più in generale, incrementare le giornate di divieto. Questo atteggiamento, basato sulla logica “zero mobilità = zero rischi”, produce più elevate concentrazioni di traffico in alcuni giorni della settimana con conseguenti maggiori rischi di incidentalità, danni economici e sociali.

 

Tutte le rappresentanze ricorrenti sono invece convinte che sia giunto il momento di cambiare una disciplina ormai superata dall’indispensabile continuità produttiva e logistica, che sappia coniugare salute pubblica e produttività delle imprese, mobilità ed esigenze dell’attività economica e dell’occupazione. L’appello al Consiglio di Stato è anche l’occasione per impegnare il Ministero dei Trasporti a promuovere una nuova regolamentazione dei divieti di circolazione

 

Elenco Rappresentanze imprenditoriali e imprese ricorrenti

CONFINDUSTRIA
CONFCOMMERCIO-IMPRESE PER L’ITALIA
CONFARTIGIANATO IMPRESE
CONFETRA (Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica)
CONFITARMA (Confederazione Italiana Armatori)
CONFAGRICOLTURA
COOP ITALIA
LEGA NAZIONALE DELLE COOPERATIVE E MUTUE – LEGACOOP
FEDERDISTRIBUZIONE
AIDEPI (Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane)
AITI (Associazione Imprese Traslocatori Italiani)
ANCC COOP (Associazione nazionale cooperative di consumatori)
ANCD CONAD (Associazione nazionale cooperative fra dettaglianti)
ANFIA (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica)
ANICAV (Associazione Nazionale Conserve Alimentari Vegetali)
ANITA (Associazione Nazionale Imprese Trasporti Automobilistici)
ASEA VARESE (Associazione degli spedizionieri e autotrasportatori della provincia di Varese)
ASSITOL (Associazione Italiana dell’industria olearia)
ASSOCARTA (Associazione Italiana fra gli industriali della carta, cartoni e pastai per carta)
ASSOTIR (Associazione Italiana Imprese di trasporto)
CNA/FIta
CONFARTIGIANATO TRASPORTI
CONFTRASPORTO (Confcommercio imprese per l’Italia)
COOP CENTRALE ADRIATICA
COOP CENTRO ITALIA
COOP CONSORZIO Nord Ovest
DISTRIBUZIONE LAZIO UMBRIA S.r.l.
FAI (Federazione Autotrasportatori Italiani)
FEDERALIMENTARE
FEDERBETON
FEDERCHIMICA
FEDIT (Federazione Italiana Trasportatori)
FIAP (Federazione Italiani Autotrasportatori Professionali)
LEGACOOP PRODUZIONE E SERVIZI
UNICOOP TIRRENO
UNICOOPFIRENZE
UNITAI (Unione Imprese Trasporti Automobilisti Italiana)
BARILLA G.&R. F.lli. S.p.A.
FERRERO
ROQUETTE ITALIA S.p.A.
SAMMONTANA
SIAD S.p.A
VICENZI S.p.A.

 

 

 

Fonte: CNA-FITA

 

 

Pubbliconsult Multimedia
P IVA: 04977270018

© Copyright 1996 - Credits - Mappa - transportonline.com