eni multicard
AS24
TimoCom – Facciamo incontrare carichi e mezzi di trasporto.
UTA Italia
Gruppo Marta Fernando
Transpotec Logitec 2019
Grimaldi Group
SP TRANS
Vialtis
Telepass
TE Trasporto Europa

News

11 Ott 2018

Nuovi convogli merci sulla linea Domodossola-Novara

Bonus pubblicità su Transportonline
siemens-hupac

Hupac inizia l’autunno 2018 con numerosi nuovi collegamenti e miglioramenti dei servizi.

 

DOMODOSSOLA - L’operatore intermodale svizzero Hupac inizia l’autunno 2018 con numerosi nuovi collegamenti e miglioramenti dei servizi. L’alta frequenza delle partenze, le destinazioni aggiuntive e le location efficienti dei terminal sono i principali motori dello sviluppo della rete. A partire dal 2 ottobre le partenze aumentano nel core business del trasporto intermodale attraverso le Alpi e offriranno nuove capacità alla crescente domanda del mercato. Sulla linea Zeebrugge-Novara i convogli passeranno da 6 a 8 coppie settimanali e con la novità di ammettere anche i semirimorchi P400. Quindi 4 treni di autostrada viaggiante in più sulla linea Novara Omegna Domodossola che toglieranno altrettanti Tir dalle strade ma andranno ad influire sul normale traffico passeggeri e pendolari. I collegamenti tra l’area economica di Stoccarda e del Baden-Württemberg con l’Italia del nord sono stati migliorati concentrando le partenze sulle linee principali fra Singen e Busto o Brescia, mentre dall’11 settembre il porto di Anversa sarà collegato a Vienna, Budapest, Romania e Istanbul con treni intermodali a orari prestabiliti.

 

Per ora solo nei terminal di Busto Arsizio sono stati installati due portali ferroviari con tecnologia OCR per il controllo visivo automatizzato dei treni, l’identificazione e l’inventario – un importante strumento per gestire in modo efficiente il crescente volume di traffico – mentre prossimamente seguiranno altri terminal, fra cui Domo Due, secondo la strategia di digitalizzazione di Hupac.

 

Sarà l’occasione per vedere all’opera le nuovissime otto locomotive SIEMENS Vectron MS. L’impresa di trasporto intermodale intende, infatti, utilizzarle sul corridoio del Reno-Alpi. Le locomotive hanno una potenza massima di 6,4 MW e una velocità massima di 160 km/h. Oltre ai sistemi nazionali di controllo del treno, sono dotate anche del sistema europeo di controllo dei treni (ETCS) per poter transitare in ogni paese europeo.

 

 

Fonte: OSSOLA24.IT

 

 

 

Pubbliconsult Multimedia
P IVA: 04977270018

© Copyright 1996 - Credits - Mappa - transportonline.com