eni multicard
DKV Euro Service
TimoCom – Facciamo incontrare carichi e mezzi di trasporto.
UTA Italia
Telepass
Grimaldi Group
SP TRANS
TomTom
Gruppo Marta Fernando
Vialtis
iCribis
Banco alimentare

In primo piano

TimoCom registra un nuovo record di carichi

Barometro dei trasporti del terzo trimestre 2017.

Barometro_dei_Trasporti_TimoCom_02

ERKRATH - il Barometro dei trasporti di TimoCom mette in luce come, anche nel terzo trimestre di quest'anno, nel mercato dei trasporti, la quota di carichi sia stata nettamente superiore alla quantità di mezzi disponibili, con un un rapporto medio carichi/mezzi pari a 71:29. In ciascuno dei mesi di luglio, agosto e settembre, si è registrato un incremento complessivo del livello di carichi. Come si spiega, però, questo fenomeno sul mercato dei trasporti europeo?

 

Dopo aver chiuso il secondo trimestre con una quota di carichi record, TimoCom, segnala il consolidarsi di questa tendenza, registrando un valore record anche per il terzo trimestre del 2017. Sia l'Istituto tedesco di Statistica sia, l’ISTAT mostrano come Germania ed Italia, solo nel mese di luglio, abbiano registrato un aumento delle esportazioni dell'8 % e del 6% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Questi due valori sono l'indice di un'economia sempre più solida e in crescita, da cui trae vantaggio, ovviamente, anche il settore dei trasporti. Ne risulta un bisogno sempre più crescente di mezzi disponibili, che al momento, però, scarseggiano.

 

L'estate porta più carichi

 

Nel mese di luglio si è registrato un lieve calo nella quota di carichi rispetto al mese precedente, dal 76 al 71 percento. Tuttavia, se si parte da un rapporto carichi/mezzi perfettamente equilibrato (50:50), anche nel mese di luglio la quota di carichi è stata notevolmente superiore rispetto alla quantità di mezzi disponibili. In rapporto agli anni precedenti, la quota di carichi di quest'anno è stata decisamente superiore (2015: 51% e 2016: 54%). I mesi estivi, con il bel tempo, sono spesso garanzia di un aumento della domanda. In generale, per via delle buone prestazioni economiche, c'è stata una fortissima domanda di mezzi di trasporto da parte dei committenti in Europa.

 

Nel mese di agosto, il rapporto carichi/mezzi si è attestato a 65:35, con un calo del 6 percento rispetto al mese precedente. Tuttavia, la quota di carichi ha superato notevolmente la quantità di mezzi disponibili, attestandosi a un livello decisamente superiore rispetto agli anni precedenti (2015: 45% e 2016: 51%). Il barometro congiunturale dell'Istituto tedesco per l'Economia mette in luce come l'indice, pari a 106 punti nel mese di agosto, abbia superato di nuovo ampiamente la soglia dei 100 punti. Per il terzo trimestre, il barometro congiunturale mette in evidenza una forte crescita dell'economia tedesca e un livello ancora superiore rispetto al secondo trimestre.

 

Proprio come nel mese di maggio, anche a settembre è stato registrato un livello record di carichi pari al 78 percento, preannunciando così un autunno d'oro. La relazione agli anni precedenti, la quota di carichi di quest'anno è notevolmente superiore (2015: 52% e 2016: 61%). Gunnar Gburek, il portavoce di TimoCom, spiega quali sono le possibili ragioni: "I dati congiunturali in molti Paesi d'Europa infondono fiducia e ottimismo per il futuro. Sono stati mesi di vacanze, in cui le persone hanno viaggiato molto e consumato di più. Ciò ha dato impulso al settore dei trasporti, che, però, si è visto obbligato a confrontarsi in maniera ancora più intensa con il problema della mancanza di conducenti.

 

Previsioni ricche di carichi per gli ultimi mesi dell'anno

 

Gburek guarda con ottimismo al quarto trimestre dell'anno, riconoscendo, al contempo, un andamento del mercato dei trasporti che deve essere preso seriamente. "L'elevata quantità di carichi rappresenta un fattore positivo per i fornitori di servizi di trasporto, i quali hanno maggiori possibilità di ottenere prezzi accettabili. Al momento, tutti i dati tendono a confermare una forte crescita economica. Al contempo, però, è necessario essere in grado di affrontare l'aumento della mole di lavoro, così da evitare un rallentamento dei ritmi.

 

Per questo motivo, TimoCom prevede che continuerà ad esserci uno squilibrio tra quantità di carichi e mezzi disponibili.

 

Per ulteriori informazioni su TimoCom e sul Barometro dei trasporti, visiti il sito www.timocom.it.

 

 

www.timocom.it 

 

 

Pubbliconsult Multimedia
P IVA: 04977270018

© Copyright 1996 - Credits - Mappa - transportonline.com