Eni Station
Verizon Connect
Grimaldi Group
Soset
SP TRANS
AdBlue
Vendi e compra il tuo autocarro

News

08 Ott 2018

La logistica Sostenibile protagonista alla Future mobility week di Torino

Web TV
Future-Mobility-Week-Torino-02

Collaborazione e trasparenza con partner tra le principali leve in ogni percorso di sviluppo sostenibile.

 

Si sono svolte Mercoledì 3 Ottobre a Milano e Giovedì 4 Ottobre a Torino, nell’ambito delle manifestazioni del Salone CSR e IS e del Mobility Expoforum, quest’ultimo organizzato da Click Utility (partner SOS LOGistica) due sessioni interamente dedicate alla GREEN & SUSTAINBLE LOGISTICS.

 

A Milano, Luca Ferraiuolo, caporedattore AskaNews ha moderato un seminario dal titolo Green Supply Chain e Logistica Sostenibile a cui hanno partecipato: Paolo Calamandrei, Direttore generale Gruppo Cargo Compass, Carlo Mambretti, membro del consiglio di Amministrazione del Gruppo Bomi, già partner SOS LOGistica, Renzo Provedel, Vice Presidente SOS LOGistica e Paolo Viganò, Fondatore Rete Clima.

 

A Torino, Daniele Testi, Presidente SOS LOGistica ha coordinato i lavori di un workshop dal titolo: come realizzare un’alleanza tra aziende e logistica sostenibile. Erano presenti per Carrefour Italia Pierluigi Pica,  Responsabile Trasporti e Fabrizio Roncolato, Project Manager, per Escargo Fabio Bongianni, Direttore Commerciale, per FCA Paolo Noce, Head of Logistics Services Contracting EMEA, per il Gruppo Maganetti  Matteo Lorenzo de Campo, Amministratore Delegato, per Lloyd’s Register Elena Cervasio, Sustainability and Customized Assurance Senior Manager e infine per il Politecnico di Torino Guido Perboli, Professore Associato DAUINN Dipartimento di Automatica e Informatica.

 

Nell’appuntamento di Torino sono state presentate cinque case history seguite da due tavole rotonde moderate da Renzo Provedel, Vicepresidente SOS LOGistica e fondatore di Fareimpresa per evidenziare le sfide di filiera sulla logistica sostenible legate al settore dell’auto e a quello del food. Nella presentazione introduttiva, Daniele Testi, presentando le 21 sfide della logistica sostenibile che costituiscono l’ossatura del marchio omonimo sviluppato insieme a Lloyd’s Register (http://www.sos-logistica.org/protocollo-sos-log/) ha posto l’accento su tre domande:

 

1. Un prodotto o un servizio più sostenibile dal punto di vista ambientale deve per forza costare di più?

 

2. Se le aziende sono fatte di persone cosa si stà facendo per promuovere nelle organizzazioni una cultura della sostenibiltà?

 

3. Ed infine quali sono i costi nascosti legati all’inefficienza delle infrastrutture?

 

Da tutte le presentazioni è apparso evidente quanto il tema della collaborazione e della trasparenza con partner, clienti e fornitori sia tra le principali leve in ogni percorso di sviluppo sostenibile. Integrazione come nuovo driver per la negoziazione tra domanda e offerta di servizi logistici in modo da ottenere benefici condivisi. Dal punto di vista delle tecnologie prevale il focus sull’utilizzo di LNG e Bio LNG per abbattere emissioni nocive e gas serra, un fronte comune a tutti gli interventi seppur con sottolineature sul diesel che rimane un carburante importante e difficilmente sostituibile nel breve periodo. Un messaggio coerente con quella che è stata definita la logistica del possibile.

 

 

www.sos-logistica.org 

 

 

Pubbliconsult Multimedia
Testata giornalistica registrata
al tribunale di Torino n. 228/2018
P IVA: 04977270018

© Copyright 1996 - Credits - Mappa - transportonline.com