eni multicard
Ocean Sped
AS24
TIMOCOM Augmented Logistics
DKV Euro Service
Transpotec Logitec 2019
AdBlue
UTA Italia
SP TRANS
Gruppo Marta Fernando
Grimaldi Group
TE Trasporto Europa

News

06 Dic 2018

Ritardi TAV: Europa pronta a chiedere all’Italia il rimborso da 814 milioni

Scopri le Offerte
ritardi_tav_ue_rimborso

Lo ha ricordato un portavoce della Commissione Ue dopo le decisionidi Toninelli di rinviare i bandi al 2019.

 

La Commissione europea “non esclude” di dover chiedere all’Italia di rimborsare i contributi Ue della Connecting Europe Facility se non saranno spesi “ragionevolmente in linea con le scadenze degli accordi” perché come qualsiasi altro progetto, ritardi nella sua attuazione potrebbero portare a una riduzione dei finanziamenti assegnati, che per la prima fase dei lavori della Tav ammontano a 814 milioni di euro.

 

Lo ha ricordato un portavoce della Commissione Ue dopo le decisioni del ministro alle Infrastrutture e ai trasporti italiano Danilo Toninelli di rinviare i bandi al 2019. “Speriamo che cio’ non accada”, ha commentato Enrico Brivio, portavoce della Commissione Ue responsabile del dossier Trasporti.

 

”La galleria Lione-Torino é un progetto importante, non solo per la Francia e l’Italia, ma per l’Europa nel suo insieme, per la sua dimensione strategica europea per la quale il progetto è cofinanziato in maniera significativa dal bilancio dell’UE, basandosi su un accordo di sovvenzione con un programma chiaro per il completamento dei lavori a esso allegati. Il progetto è ora in corso ed è importante che tutte le parti mantengano i loro sforzi per completarla a tempo debito, in linea con la convenzione di sovvenzione”.

 

 

Fonte: STRADAFACENDO

 

 

Pubbliconsult Multimedia
P IVA: 04977270018

© Copyright 1996 - Credits - Mappa - transportonline.com