News

16 Mag 2022

Responsabilità sociale d’impresa: CHEP Europe ottiene il punteggio massimo di EcoVadis

CHEP_TRANSPORTONLINE

 

Per il secondo anno consecutivo l’azienda di soluzioni per la supply chain si aggiudica la certificazione Platino.

 

Weybridge, Londra – CHEP Europe, l'azienda di soluzioni per la supply chain, si è aggiudicata la certificazione EcoVadis Platino per il secondo anno consecutivo grazie agli obiettivi di sostenibilità raggiunti nel 2021: si tratta del riconoscimento più ambito per un operatore della supply chain, assegnato dall'organizzazione di rating più affidabile al mondo in materia di sostenibilità aziendale. Ecovadis colloca CHEP tra l’1% delle aziende che hanno registrato risultati più alti nella categoria "Renting and leasing of other machinery, equipment and tangible goods" (Noleggio e leasing di altri macchinari, attrezzature e beni materiali).  

 

EcoVadis valuta 75.000 aziende in 200 settori e 160 paesi. La sua metodologia si basa sulla valutazione di  21 fattori raggruppati in quattro temi (ambiente, tutela dei lavoratori e diritti umani, prassi aziendali eque e approvvigionamento sostenibile). I 21 fattori o criteri si basano su standard internazionali di sostenibilità come i principi Global Compact, le convenzioni dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), gli standard GRI (Global Reporting Initiative) e ISO 26000 e i principi del CERES (Coalition for Environmentally Responsible Economy). Nel contesto di questa valutazione, CHEP ha raggiunto la categoria "leader" nella gestione delle emissioni di carbonio grazie al suo programma best-in-class di gestione dei gas serra.

 

“Siamo estremamente orgogliosi di aver ricevuto un ulteriore riconoscimento dei nostri sforzi in materia di sostenibilità. La nostra visione - dichiara Alejandro Tostado, Europe Sustainability and Government Affairs Lead presso CHEP - prevede l'introduzione di supply chain rigenerative.  In veste di leader in materia di economia circolare, ci stiamo sforzando di formulare una strategia collettiva in risposta alle maggiori sfide del nostro tempo, vale a dire la decarbonizzazione dell'economia globale e la rigenerazione delle risorse naturali".

 

Questo riconoscimento va ad aggiungersi alla lista di certificazioni in materia di sostenibilità conseguite da CHEP e dalla sua  capogruppo Brambles nel corso dell'ultimo anno. Ad esempio, Brambles è stato uno dei destinatari  del Sigillo Terra Carta promosso da Sua Altezza Reale il Principe di Galles in occasione dell'edizione 2021 della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, COP26. L'azienda è stata inoltre inclusa fra le 10 aziende più sostenibili del prestigioso elenco Global 100 di Corporate Knights e nella classifica Clean200™, comprendente le duecento aziende più impegnate a garantire un futuro all'insegna dell'energia pulita. Sustainability Magazine ha inoltre incluso Brambles nella sua pubblicazione Top 100 Companies in Sustainability

 

Questi riconoscimenti rispecchiano gli obiettivi di sostenibilità conseguiti da CHEP e Brambles nel corso degli ultimi anni, nonché i suoi ambiziosi target di sostenibilità per il 2025, miranti all'introduzione di supply chain rigenerative. Fra gli obiettivi del programma si annoverano diversi impegni: la conferma della neutralità carbonica delle attività aziendali (un target già raggiunto nel 2021);  un futuro climatico all'insegna di un aumento della temperatura non superiore a 1,5 gradi, con un target scientifico in materia di emissioni di carbonio allineato agli standard dell'Accordo di Parigi; l’ azzeramento dei rifiuti in discarica e, infine, l’ ampliamento del modello circolare a un maggior numero di clienti in più aree geografiche a livello globale.

 

Oltre che in Europa, CHEP si è aggiudicata la certificazione EcoVadis Platino in Canada e Oro negli USA.

 

 www.chep.com 

Green Logistics Expo
Eni Station
Verizon Connect
C2A
Grimaldi Group
Soset
SP TRANS
AdBlue