Green Logistics Experience

17 Mag 2022

UPS Italia – ''Green Logistics Experience''

Britta_Weber_UPS_Italia_transportonline

 

Intervista a Britta Weber, Country Manager di UPS Italia.

 

Cosa sta facendo la sua azienda per un trasporto ed una logistica sostenibile?

 

Per UPS la sostenibilità non è solo una promessa, ma riflette il nostro modo di agire. Investiamo costantemente per creare soluzioni più sostenibili per l’ambiente, introducendo metodi di consegna innovativi, dotandoci di veicoli di nuova generazione e ottimizzando i percorsi della merce verso un futuro a zero emissioni. La nostra flotta è tra le più diversificate e avanzate: disponiamo di oltre 13.000 veicoli a carburante alternativo a cui si aggiungeranno 10.000 van elettrici Arrival in Nord America e in Europa. Se guardiamo al trasporto cargo via aerea, con UPS Flight Forward contiamo entro i prossimi due anni di acquistare aeromobili elettrici a decollo e atterraggio verticale eVTOL. La sperimentazione nei centri specializzati UPS e sul campo è continua: uno speciale banco di prova oltre confine è stato l’Expo 2020 di Dubai dove, nell’ambito del nostro ruolo di sponsor tecnico, abbiamo testato tecnologie di smart grid e di accumulo di energia per avanzare verso il futuro della logistica sostenibile. Complessivamente abbiamo ridotto di quasi il 15% la quantità di CO2 per ogni pacco consegnato tra il 2010 e il 2020. In Italia i nostri clienti hanno a disposizione opzioni di spedizione carbon neutral certificate da enti terzi riconosciuti e soluzioni a basse emissioni combinate con sistemi innovativi di gestione delle consegne, come ad esempio il network UPS Access Point. La rete di location di consegna e ritiro alternativo costituito da negozi di quartiere – che conta oltre 50.000 sedi in tutto il mondo di cui 30.000 in Europa e circa 3.800 soltanto in Italia – permette una diminuzione le emissioni di carbonio per la consegna dell'ultimo miglio del 33% rispetto a quella a domicilio e, al tempo stesso, offre ai consumatori un maggiore controllo sulle proprie spedizioni. Per l’ottimizzazione dei percorsi di consegna nei centri urbani troviamo anche la ciclo-logistica. UPS se ne serve già in alcune città italiane, attraverso i nostri fornitori autorizzati e dotati di tricicli a pedalata assistita. Questi mezzi possono avere una capacità di carico fino a 300 kg per 1,5 metri cubi di volume e possono percorrere fino a 60 km con una sola carica. A Milano le Cargo Bike Bullit a pedalata muscolare inoltre sono dotate di un vano di carico con una capacità di circa 100 kg. Veicoli all’avanguardia e servizi efficienti non sono i soli asset chiave: siamo impegnati a fare sempre di più per sostenere le comunità in cui operiamo e viviamo. La piantumazione di 200 alberi a Torino, alla presenza dello staff management dell’azienda e dei rappresentanti del Comune di Torino che si è tenuto ad aprile di quest’anno, è un’iniziativa parte della nostra strategia consapevole e rientra nell’obiettivo di piantare più di 50 milioni di alberi della Fondazione UPS entro il 2030.

 

Cosa chiede ai suoi partner per un trasporto ed una logistica sostenibile?

 

Per noi di UPS è fondamentale che i nostri partner ci supportino nel raggiungere gli ambiziosi obiettivi che ci siamo dati come gruppo, creando e mettendo in atto soluzioni sostenibili, valide dal punto di vista commerciale e capaci di soddisfare esigenze diverse per “far avanzare il mondo consegnando ciò che conta”. Questo è possibile lavorando fianco a fianco con i diversi player del settore per efficientare l'uso delle risorse energetiche e le emissioni di gas serra. Si tratta di un obiettivo condiviso sia con i clienti sia con i nostri fornitori esterni, nonché un punto all’ordine del giorno nel dialogo costante che portiamo avanti ad ogni livello, anche con gli stakeholder istituzionali, tutti attori fondamentali nella sfida della transizione ecologica. Quando parliamo di sostenibilità non facciamo soltanto riferimento all’impatto ambientale, ma anche alla maggiore inclusività del settore e della supply chain nel suo complesso. In quest’ottica, sosteniamo la leadership femminile – nel caso di UPS Italia il 50% delle posizioni del top management sono ricoperte da donne – e questo approccio è in forte crescita anche nei ruoli operativi, mentre costruiamo un business che sia veramente rappresentativo delle comunità che serviamo. La nostra etica aziendale ci porta a cercare e a lavorare con fornitori che concordano con il nostro modo di agire e collaboriamo con le aziende che si ispirano alla nostra stessa cultura di integrità e rispetto della legalità. Tutte le nostre attività si basano sulla profonda consapevolezza che il nostro successo dipende dall'equilibrio tra l'impatto sociale, economico e ambientale di ciò che facciamo, e il tempo ha dimostrato che l’impegno in queste aree ha portato a migliorarci rafforzando il senso di appartenenza da parte dei dipendenti, la fiducia dei clienti e il valore del brand UPS.

 

 Profilo azienda su transportonline

Eni Station
Verizon Connect
Grimaldi Group
Soset
SP TRANS
AdBlue