Green Logistics Experience

12 Lug 2022

Raben SITTAM - ''Green Logistics Experience''

Rolando_Bargigia_raben_sittam_transportonline

 

Intervista a Rolando Bargigia, Head of Operations di Raben SITTAM.

 

Cosa sta facendo la sua azienda per un trasporto ed una logistica sostenibile?

 

Come operatore del settore dei trasporti e della logistica siamo consapevoli che le attività del nostro settore possono avere un forte impatto sull’ambiente. Come Raben SITTAM, e in linea con le linee adottate dall’intero Raben Group, la nostra priorità è la riduzione delle emissioni - dirette e indirette - generate da particolari mezzi di trasporto. Mentre riduciamo le emissioni, però, ci concentriamo anche sulla diminuzione della loro intensità attraverso il miglioramento sistematico dei processi aziendali, un uso più efficace dello spazio di carico e una migliore pianificazione dei percorsi, sia attraverso la modernizzazione e l'ammodernamento della flotta. Recentemente, per esempio, abbiamo avviato un processo di ottimizzazione e modernizzazione della nostra warehouse di Cornaredo con l’installazione di un nuovo impianto di rilevamento pondo – volumetrico per la misurazione dei pallet in transito che, tramite l’acquisizione di dati precisi, consentirà di effettuare carichi precisi e di sfruttare al 100% lo spazio a disposizione sui nostri mezzi, traducendosi anche in una riduzione dei tragitti con mezzi “scarichi” e, di conseguenza, anche in una riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera.

 

Vogliamo fare tendenza sul mercato in termini di sviluppo sostenibile, non solo disponendo di camion ecologici, ma anche attraverso tutti i processi che utilizziamo, in modo che siano il più possibile rispettosi dell'ambiente. Ecco perché, quando abbiamo iniziato a pianificare le nostre azioni e a formulare i nostri obiettivi, abbiamo anche condotto un'analisi approfondita del nostro impatto, stimando non solo il livello delle emissioni dirette, ma anche quello delle emissioni lungo l'intera catena produttiva. Questo si è tradotto, nel 2021, in una strategia di sostenibilità a lungo termine basata su tre pilastri - Protezione ambientale (E), Impatto sociale (S) e Organizzazione responsabile (G) - nove aree strategiche, all'interno delle quali abbiamo fissato obiettivi e indicatori strategici per affrontare in modo completo le sfide globali definite dagli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

 

Vogliamo agire nel rispetto dell'ambiente in tutte le aree della nostra attività e vogliamo che ciascuno dei nostri marchi sia riconosciuto da dipendenti, clienti e comunità locali come un marchio socialmente impegnato.

 

Cosa chiede ai suoi partner per un trasporto ed una logistica sostenibile?

 

Siamo parte della piattaforma di collaborazione per il trasporto sostenibile (a cui hanno aderito anche altri importanti soggetti quali BMW Group, H&M Group, IKEA Supply AG, AP Moller - Maersk, PostNord, Scania, Volkswagen, Volvo Cars, Volvo Group e XPO Logistics) con l’obiettivo di concordare e attuare una strategia comune per guidare, insieme ai nostri fornitori e subappaltatori, la trasformazione verso un settore dei trasporti e della logistica più sostenibile ed equo.

 

Profilo azienda su transportonline

Eni Station
Verizon Connect
C2A
Grimaldi Group
Soset
SP TRANS
AdBlue