Green Logistics Experience

19 Lug 2022

DHL Global Forwarding Italy – “Green Logistics Experience”

Mario_Zini__Amministratore_delegato_DHL_Global_Forwarding_Italy_TRANSPORTONLINE

 

Intervista a Mario Zini - Amministratore delegato di DHL Global Forwarding Italy.

 

Cosa sta facendo la sua azienda per un trasporto e una logistica sostenibile?

 

Lo scorso anno, il Gruppo Deutsche Post DHL ha pubblicato una nuova roadmap per la sostenibilità con l’obiettivo di arrivare a una logistica a zero emissioni entro il 2050. Per spingere l’acceleratore sul tema della decarbonizzazione, Deutsche Post DHL ha deciso di investire 7 miliardi di euro da destinare ad iniziative e progetti per ridurre le emissioni di carbonio: la ricerca di carburanti alternativi per il settore aereo e marittimo, l’aumento di veicoli elettrici a emissioni zero e la riqualificazione e progettazione di nuovi edifici a basso impatto ambientale sono i principali obiettivi dell’investimento.

 

Per ridurre l’impatto climatico del trasporto merci mondiale, in DHL Global Forwarding – la divisione del gruppo Deutsche Post DHL specializzata nel trasporto merci ferroviario, via mare e aereo su scala globale – stiamo promuovendo lo sviluppo e l’utilizzo di carburanti prodotti con energie rinnovabili. Gli investimenti maggiori riguardano il trasporto aereo, dove DHL Global Forwarding mira a coprire almeno il 30% del fabbisogno di carburante per il trasporto aereo e di linea con carburanti sostenibili entro il 2030. Lo sviluppo di nuovi carburanti è affiancato alla ricerca di nuove partnership: è questo il caso della collaborazione con la compagnia aerea statunitense United Airlines e il nuovo programma Eco-Skies AllianceSM. Insieme ad altri leader del settore, è previsto l’acquisto di 3,4 milioni di galloni di carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) in grado di ridurre le emissioni di quasi l’80% rispetto a un carburante convenzionale. È recente l’ultimo investimento di 33 milioni di litri di SAF (Sustainable Aviation Fuel) della divisione con Air France KLM Martinair Cargo (AFKLM) che permetterà di eliminare almeno 80mila tonnellate di emissioni. La stretta di partnership con gli attori coinvolti lungo la supply chain è fondamentale per accelerare la transizione verso un trasporto a basse emissioni di carbonio e infine a zero emissioni.

 

Per quanto riguarda il trasporto marittimo, DHL Global Forwarding ha attivato il servizio Go Green Plus sia per le spedizioni LCL (less-than-container load) sia per quelle FCL (full-container-load), nell’ottica di un trasporto via mare pulito e sostenibile. Da gennaio 2021, utilizzando combustibili marini sostenibili certificati (SMF), siamo riusciti a ridurre oltre 35mila tonnellate di emissioni Tank-to-Wheel (TTW) per tutte le spedizioni oceaniche LCL da porto a porto e a compensare più di 52mila tonnellate di emissioni di carbonio Well-to-Wheel (WTW) relative al ritiro e alla consegna della merce da e verso i porti.

 

Il programma Mission 2050 – Zero Emissions punta a un obiettivo ambizioso che mira a ridurre a zero non solo le emissioni di carbonio prodotte dai trasporti ma dall’intera industria logistica. DHL Global Forwarding Italy ha avviato e ha in programma una serie di iniziative per sensibilizzare anche i propri dipendenti verso riduzione del proprio impatto ambientale e una logistica a zero emissioni. Quest’anno DHL Global Forwarding Italy ha deciso di supportare l’Associazione WWF Le Foppe e Vimercatese contribuendo all’espansione dell’Oasi della Martesana e inaugurando, a maggio di quest’anno, oltre 250 mq di stagni e una casa degli insetti. Un progetto che ha aggiunto un valore educativo-didattico negli incontri con i cittadini e le scuole. Oltre all’Oasi della Martesana, nel settembre 2020 DHL Global Forwarding Italy ha contribuito alla piantumazione di 2.500 alberi tra larici e abeti per la riforestazione della Val di Zoldo, una delle aree fortemente colpite dalla tempesta Vaia nel 2018.

 

Cosa chiede ai suoi partner per un trasporto e una logistica sostenibile?

 

Una logistica pulita e attenta all’ambiente è alla base di ogni nuovo programma e iniziativa su cui decide di investire DHL Global Forwarding. La sostenibilità e le azioni volte a mantenere il riscaldamento globale al di sotto degli 1,5 gradi stabiliti dagli accordi di Parigi sono il tema più importante al giorno d’oggi e richiedono un approccio sistemico e strategico da parte del settore pubblico e privato. Per questo motivo, DHL Global Forwarding ha deciso di ampliare il portfolio di servizi con GoGreen Plus, dando la possibilità ai nostri clienti di sostituire il combustibile pesante normalmente utilizzato con biocombustibili marini e per l’aviazione.

 

Ad oggi, dall’inizio del processo di decarbonizzazione, per tutte le spedizioni oceaniche LCL è stato utilizzato SMF per oltre 370mila spedizioni. Più di 2500 clienti di DHL Global Forwarding utilizzano il servizio GoGreen Plus LCL e in questo modo ci impegniamo a supportare le aziende-clienti a raggiungere i loro obiettivi sostenibili senza costi aggiuntivi. I risultati che abbiamo ottenuto fino ad ora segnano un passo importante per DHL Global Forwarding, confermano che siamo sulla strada giusta nella promozione di soluzioni logistiche sostenibili per la Mission 2050.

 

Profilo azienda su transportonline

Eni Station
Verizon Connect
C2A
Grimaldi Group
Soset
SP TRANS
AdBlue