Green Logistics Experience

29 Nov 2022

Regione Veneto – ''Green Logistics Experience''

Elisa_De_Berti_–_Vicepresidente_Regione_Veneto_transportonline

 

Intervista ad Elisa De Berti – Vicepresidente Regione Veneto.

 

Cosa sta facendo la sua Regione per un trasporto ed una logistica sostenibile?

 

Nel 2020 la Regione Veneto ha approvato il Piano Regionale dei Trasporti con l’obiettivo di avere uno strumento dinamico che, partendo da una visione condivisa degli interventi, indica finalità, strategie ed azioni per uno sviluppo sostenibile della mobilità e del territorio.

 

Il Piano è in fase di attuazione in sinergia con il Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (PTRC), il Piano Regionale di Tutela e Risanamento dell’Atmosfera (PRTRA) ed il Piano Energetico Regionale (PER), che condividono obiettivi e strategie tra i quali sviluppo economico-sociale del territorio, valorizzazione del patrimonio urbanistico, paesaggistico e culturale del territorio, valorizzazione infrastrutturale delle reti, riduzione del consumo del suolo, risparmio energetico, mitigazione del mutamento climatico, risanamento della qualità dell’aria, transizione energetica del trasporto verso una mobilità sostenibile, progressiva decarbonizzazione, efficienza energetica, ricerca, innovazione e competitività in tema energetico.

 

L’attuazione del PRT avviene anche attraverso l’integrazione, la sinergia e il processo combinato con:

- il Piano regionale triennale della viabilità

- il Piano regionale della mobilità ciclistica;

- il Piano neve

- il Piano della portualità turistica;

- lo Strumento ricognitivo dello stato di fatto e del fabbisogno della logistica del Veneto.

 

Lo Strumento ricognitivo, in fase di ultimazione, ha l’obiettivo di aggiornare e approfondire il quadro conoscitivo del trasporto merci e della logistica regionale, settore di fondamentale importanza per la competitività economica regionale e lo sviluppo dell’accessibilità territoriale in ottica sostenibile. Ha inoltre anche l’obiettivo di definire lo stato di fatto e le strategie di attuazione previste dal PRT per il settore. Nel dettaglio, le misure attuative per trasporto e logistica sostenibile sono:

- Monitorare sia i progetti in corso che quelli previsti, per potenziare e sviluppare gli asset infrastrutturali connessi al trasporto sostenibile e intermodale. Tra questi i grandi assi ferroviari (es. Brennero e adeguamento a standard dei corridoi della rete TEN-T), i nodi infrastrutturali multimodali (Interporti, tra cui Verona, Padova e Rovigo, e Porti di Venezia e Chioggia) ed il sistema Idroviario Padano-Veneta;

- Favorire la digitalizzazione dei trasporti con lo sviluppo di sistemi ICT e ITS e C-ITS per sostenere ed accompagnare l’ottimizzazione dei processi e delle operazioni terminalistiche e la semplificazione/dematerializzazione delle procedure amministrative ai nodi e lungo le catene logistiche, il monitoraggio e la gestione dei traffici e la trasmissione in tempo reale delle informazioni all’utenza, la sicurezza e la cybersecurity;

- Favorire il processo di diffusione dei combustibili alternativi (mobilità elettrica, idrogeno e LNG/Biometano…) in coordinamento con il PRTRA e il PER;

- Monitorare e gestire il traffico sulla rete stradale e l’impatto in termini di saturazione della rete connesso a nuovi sviluppi urbanistici, in particolare in funzione produttiva e logistica dovuti sia alla città diffusa che all’industria e logistica diffusa.

- Considerare l’ulteriore sviluppo di un sistema di mappatura delle piattaforme logistiche regionali, sulla base dell’analisi preliminare svolta nell’ambito dello studio sulla logistica (che identifica circa 140 piattaforme), favorendo fenomeni aggregativi e di consolidamento dei servizi presso le piattaforme esistenti. Un’attenzione particolare sarà rivolta ai contesti con gap infrastrutturali e di servizi logistici (Bellunese e Rodigino), con l’obiettivo di contenere il consumo del suolo;

- Favorire e promuovere la logistica sostenibile nelle aree urbane, in particolare nelle città di maggiore dimensione;

- Supportare iniziative congiunte di sviluppo della competitività del territorio e del sistema dei trasporti quali la ZLS Porto di Venezia-Rodigino;

- Promuovere le attività del tavolo sul protocollo della logistica per valorizzare la forza lavoro qualificata e lo sviluppo professioni di qualità;

- Favorire iniziative di ricerca e sviluppo e azioni pilota nel campo della digitalizzazione e innovazione (es. Mobilità Aerea Avanzata e Vertiporti, Hyper Transfer, Space Economy…), in particolare quelle che coinvolgono le Reti Innovative Regionali.

 

Cosa chiede ai suoi partner (pubblici e privati) per un trasporto ed una logistica sostenibile? 

 

Il trasporto e la logistica vanno considerati in ottica di rete e supply chain. Sia le reti infrastrutturali, sia le catene logistiche sono oggi una questione non solo regionale, ma nazionale, Europea e globale. La nostra quotidianità è caratterizzata da una forte interdipendenza tra economia, finanza, produzione, turismo, salute, clima e ambiente. Servono soluzioni interoperabili e flessibili per affrontare la forte dinamicità dell’attuale contesto emergenziale sia in ambito economico –politico che sanitario oltre che climatico: una scelta strategica che punti all’interdisciplinarietà è necessaria e vincente sia dal punto di vista conoscitivo che operativo. Trasporti e logistica sono oggi inseparabili da transizione energetica, ecologica e digitale.

 

Per questo motivo è fondamentale un confronto tra la Regione e i propri partner pubblici e privati per la condivisione di informazioni e dati utili alla comprensione e al monitoraggio dello stato di fatto e sviluppo di infrastrutture e servizi. La Regione offre inoltre il proprio ruolo di coordinatrice di strumenti di pianificazione e dialogo per definire o supportare misure volte a rendere il territorio più competitivo dal punto di vista economico e sostenibile dal punto di vista sociale ed ambientale.

 

Le iniziative che la Regione intende proseguire o attivare in futuro, sono a tal proposito le seguenti:

- Patto per lo sviluppo del Sistema Logistico Veneto

- Tavolo permanente per Porto Marghera

- Tavolo tematico Zona Logistica Semplificata Porto di Venezia Rodigino

- Tavolo protocollo logistica sulle problematiche del lavoro nel settore del trasporto merci e della logistica

- Tavoli Tecnici Zonali per il coordinamento delle iniziative sulla mobilità e il trasporto stradale

- Struttura Tecnica di Piano STP prevista dal PRT

- Cabina di regia di coordinamento regionale/sovraregionale sul trasporto merci e la logistica

 

www.regione.veneto.it 

Eni Station
Verizon Connect
C2A
LET EXPO
Grimaldi Group
Soset
SP TRANS