Eni Station
Verizon Connect
C2A
Grimaldi Group
Soset
SP TRANS
AdBlue

In primo piano

SOS-LOGistica – ''Green Logistics Experience''

Intervista a Marco Zanolli - Socio e consigliere di SOS-LOGistica e CEO di Zeta Value Solution.

Marco_Zanolli__SOS-LOGistica_TRANSPORTONLINE_01

Cosa sta facendo la sua associazione per un trasporto ed una logistica sostenibile?

 

Diciassette anni fa, a marzo 2005 si è costituita, con sedi a Milano e Genova, SOS-LOGistica (Associazione per la Logistica Sostenibile) con il proposito di dare spazio e visibilità ad un tema che stava diventando sempre più di grandissima attualità internazionale.

 

Lo sviluppo sostenibile consente alle generazioni presenti di soddisfare i propri bisogni senza compromettere le aspettative di quelle future (Rapporto Brundtland 1987).

 

Le linee guida che definiscono obiettivi comuni e condivisi sono indicate nell’Accordo di Parigi e nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile sottoscritta il 25 settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite e approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU.

 

Si aggiungono la Strategia UE Farm to Fork, il Piano Economia Circolare (Corporate Sustainability Reporting Directive), il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e il programma Next Generation EU (NGEU), il Recovery and Resilience Facility (RRF).

 

SOS-LOGistica ancora e soprattutto oggi è impegnata a dare il suo contributo nella promozione e diffusione della cultura della sostenibilità ambientale, sociale e economica con un occhio di riguardo alla strategicità, impatto e attualità che caratterizzano il grande settore del supply chain management, della logistica, del trasporto, delle spedizioni internazionali, dell’imballaggio e della distribuzione.

 

Lo sforzo quotidiano è rivolto a trovare un corretto equilibro tra gli aspetti e i contenuti più qualitativi come le più significative tendenze di mercato a livello di buone pratiche e innovazione (mezzi e magazzini di ultima generazione, ottimizzazione dei percorsi, inter-modalità, digitalizzazione, filiera corta, economia circolare, energie rinnovabili, risparmio energetico) e quelli quantitativi come la possibilità e l’opportunità di definire specifici processi di misurazione, indicatori, standard.

 

A questo proposito, prendendo spunto e in stretta collaborazione con primarie organizzazioni internazionali nonché alcuni dei principali Organismi di Certificazione al mondo, sono stati ideati un protocollo, un rating caratterizzato da 20 sfide e un marchio che potrà essere esposto sui propri mezzi, asset, prodotti, materiale promozionale, che mirano ad oggettivare e riconoscere attraverso l’assegnazione di uno specifico marchio, l’impegno delle aziende manifatturiere, degli operatori logistici e di quelli della grande distribuzione nel loro percorso di innovazione e sviluppo sostenibile.

 

Questa iniziativa è assolutamente di carattere privato e volontario e vuole rappresentare un elemento competitivo differenziante rispetto ai competitor, evitando l’autoreferenzialità dei risultati, sempre più sbandierata nelle pratiche di greenwashing, nonché garantire l’adattamento ai nuovi standard GRI e ISO integrandone i principi, la struttura metodologica, le attività di audit e di certificazione.

 

La grande sfida è quella di riuscire a coinvolgere e rendere sempre più complice il consumatore finale (consum-attore), facendo crescere la sua sensibilità e consapevolezza riguardo al valore associato a un prodotto o un servizio, non solo in base alla provenienza, alla modalità di produzione, al costo ma anche alla qualità, trasparenza, sicurezza, competitività del processo logistico che caratterizza il suo ciclo di vita, dall’approvvigionamento alla distribuzione, fino al suo utilizzo e auspicabile riuso, riciclo o smaltimento finale.

 

Cosa chiede ai suoi associati per un trasporto ed una logistica sostenibile?

 

I soci di SOS-LOGistica sono aziende nazionali, multinazionali, esperti di logistica, informatici, docenti universitari, tecnici dell’innovazione e dell’ambiente, imprenditori, start-up, studenti.

 

Oggi più che mai diventa fondamentale per ciascuno di noi muoversi verso ambienti collaborativi, sicuri e resilienti, dove esperienze, competenze, processi e obiettivi siano integrati, con un approccio che sostituisca alle logiche individualistiche criteri innovativi basati sui network e sulle comunità, a garanzia di un umanesimo sociale e professionale che arricchisca non tanto il singolo quanto, attraverso un sistema meritocratico, la rete nel suo complesso, nel perseguimento di un progresso e di un benessere sostenibile che superi le più̀ popolari misure della ricchezza e della crescita economica.

 

Con questo spirito desideriamo stimolare il senso di inclusione, partecipazione, propositività e favorire un valore aggiunto nei confronti dei diretti portatori di interessi di una iniziativa imprenditoriale, siano essi investitori e azionisti o partecipanti a vario titolo e ruolo all’intero eco-sistema composto clienti, consumatori, fornitori, dipendenti, collaboratori, partner.

 

Attraverso le competenze, le risorse e le relazioni acquisite e consolidate, l’associazione può davvero garantire ai propri membri un reale vantaggio in termini di formazione, visibilità, immagine, condivisione, competitività e un ambiente di continua crescita nonché strumenti da poter utilizzare e consultare come la nostra biblioteca e la vetrina delle competenze.

 

Profilo azienda su transportonline

 

 

Pubbliconsult Multimedia
Testata giornalistica registrata
al tribunale di Torino n. 228/2018
P IVA: 04977270018

© Copyright 1996 - Credits - Mappa - transportonline.com