Print
Stampa

23/11/2021

Regno Unito: controlli doganali completi dal 1° gennaio 2022

Con una nota informativa specifica, emanata nei giorni scorsi, il Governo Britannico ha rammentato che dal 1° gennaio 2022 saranno in vigore le nuove regole doganali che interesseranno il traffico delle merci tra l'Unione Europea ed il Regno Unito, dando attuazione piena alla BREXIT.

Le imprese di trasporto interessate da traffici di merci tra l'UE e la Gran Bretagna (Inghilterra, Scozia e Galles), per continuare con tali relazioni di traffico, senza problemi nell'attraversamento dei confini, tramite traghetti o navette, e nell'ambito dei controlli doganali, hanno l'onere di registrarsi, al più presto e preventivamente, al G.V.M.S.-Goods Vehicle Movement Service. Ciò vale per sia per tutte le imprese interessate, sia che abbia o meno sede nel Regno Unito.


Prima di registrarsi al G.V.M.S.-Goods Vehicle Movement Service, le imprese interessate devono richiedere ed ottenere il Numero di identificazione e registrazione per Operatori Economici. Trattasi del cosiddetto Numero EORI-GB.

 

Il Governo inglese, in tal senso, ha prodotto del materiale informativo "guida" specifico per le imprese, disponibile nei seguenti siti web:

 

Volantini per gli autotrasportatori che movimentano merci tra Unione Europea e Gran Bretagna, che spiegano le nuove regole da seguire dal 1° gennaio 2022 (documenti prodotti in molte lingue ma, purtroppo, non in Italiano);


Guida per autotrasportatori per la movimentazione delle merci tra Regno Unito e l'Unione Europea;


Guida alla registrazione al G.V.M.S.


Lista dei porti che utilizzano il G.V.M.S.

 

Fonte: FIAP