News

08 Lug 2024

Porto di Augusta, 10 mln per riparare due gru: sarà raddoppiato il potenziale carico dei container

gru_port_oaugusta_container_transportonline

 

Consegnati i lavori all’AMS Indistry srl che entro 500 giorni le renderà funzionanti.

 

Il Porto di Augusta vedrà un notevole aumento del potenziale di carico e scarico dei container grazie alla riparazione di due grandi gru "a portale". Queste gru sono caratterizzate da una capacità elevata e una grande velocità di spostamento. Il porto di Augusta è considerato un terminal "Core" della Rete Transeuropea, nel contesto del corridoio scandinavo-mediterraneo. L'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale (Adsp) ha affidato i lavori di riparazione a un nuovo appalto del valore di 10 milioni di euro.

 

In precedenza, le due gru erano rimaste incompiute a causa di complicazioni riscontrate nel precedente appalto, originando un contenzioso civile e penale ancora in corso. Con questa nuova iniziativa, si evita l'abbandono delle strutture e si recupera una grande opportunità, nonché buona parte dei fondi PON che erano stati inizialmente assegnati per il progetto.

 

L'Adsp ha lavorato duramente per trovare un'azienda disposta ad affrontare il complesso e difficile compito di riparare le gru. Dopo due gare d'appalto deserte, un'azienda di Napoli, AMS Industry srl, specializzata nella realizzazione di impianti di sollevamento, è stata scelta con un ribasso del 18%. Utilizzando manodopera altamente specializzata e attrezzature all'avanguardia, l'azienda eseguirà prima un semismontaggio delle gru, abilitate al trasferimento tramite un sistema "ship to shore" (dalla nave alla riva). Successivamente, le gru saranno spostate in un'altra posizione, poiché nell'area circostante sono in corso lavori per un nuovo terminal container. Infine, le gru saranno collocate definitivamente per un utilizzo efficiente.

 

Le gru "a portale" si distinguono dalle gru tradizionali "gommate" già presenti nel porto di Augusta per la loro maggiore velocità nel caricare e scaricare i container. Questo le rende particolarmente utili per gestire l'incremento previsto nel movimento delle merci nei prossimi anni. È importante notare che queste gru sono di proprietà dell'Adsp, mentre di solito le gru nei porti commerciali appartengono agli operatori di container.

 

Le gru abbandonate facevano parte di un progetto più ampio di rilancio del porto di Augusta, che avrebbe richiesto un investimento totale di circa 35 milioni di euro. Tuttavia, solo la banchina era stata completata e collaudata. Con questo nuovo appalto, si evita l'incompiutezza e si attende che la magistratura faccia il suo corso per quanto riguarda gli eventi precedenti che non coinvolgono l'attuale governance dell'Adsp.

 

Il presidente dell'Adsp, Francesco Di Sarcina, ha lodato gli sforzi degli uffici tecnici, amministrativi e legali dell'ente, che sono riusciti a gestire procedure complesse che hanno permesso di risolvere le problematiche amministrative ancora in sospeso.

 

www.adspmaresiciliaorientale.it 

Verizon Connect
Toyota MH
Grimaldi Group
Soset
SP TRANS
Aziende Green su Transportonline
TN Trasporto Notizie